Fino a qualche tempo fa l’unica possibilità che si aveva per inviare messaggi che durassero solo 24 h era avere un account Snapchat.

Sono passati molti anni da quel settembre del 2011 quando alcuni studenti dell’università di Stanford hanno creato questa famosa app.

Attualmente però molti competitors sono nati ed hanno creato un servizio simile. Per questo motivo è possibile scegliere fra più social network che offrono un servizio di messaggistica istantanea per la tua strategia aziendale.

Ma qual è il migliore social di messaggistica istantanea? Scopriamolo insieme

Sommario:

Snapchat: una comunicazione vera e “behind the scene”

Stories SnapchatNel quarto trimestre del 2017 Snapchat ha registrato un notevole trend di crescita del numero di utenti.

La quotazione in borsa ha fatto da traino e rispetto al periodo precedente ha registrato un aumento del 5% del numero di utenti.
Una crescita di 28.8 milioni di utenti rispetto all’anno 2016.

Il target di Snapchat si rivolge soprattutto ai giovanissimi. Il target medio si aggira tra i 13 e i 18 anni di età.

La app presenta delle difficoltà iniziali in quanto risulta essere meno intuitivo e un po’ più complicato rispetto ai diretti competitors.
Il vantaggio però si riscontra nel fatto che molti utenti, una volta entrati, tendono ad avere un elevato periodo di permanenza. All’incirca i 30 minuti.

Diversamente rispetto a Instagram e Facebook i contenuti del social risultano essere maggiormente dietro le quinte. Il contenuto infatti è molto più rapido e spontaneo.

La funzione Ads a pagamento di Snapchat consiste in video di 10 secondi che si inseriscono tra gli “Snap” degli utenti.

È preferibile utilizzare questo tipo di social network quando il target delle aziende è rappresentato dai giovanissimi e quando l’obiettivo è quello di mostrare una comunicazione spontanea e autentica da parte dell’azienda.

Instagram Stories: le stories più conosciute nel mercato social

Stories InstagramSe avete bisogno di una piattaforma in rapida crescita e con un numero di utenti che negli ultimi anni supera gli 800 milioni allora Instagram è quella che fa per voi.

La base di utenti ha un’età inferiore ai 30 anni (tra i 27 e i 28 anni).

Le stories di Instagram hanno preso molto da quelle di Snapchat con la possibilità di modificare le foto attraverso filtri e emoji ed hanno anche queste una durata di 24 ore.

Inoltre è anche possibile inviare messaggi diretti.

Da poco è, però, anche possibile salvarle con l’opzione “metti in evidenza”. In questo modo le storie si salvano direttamente al di sotto le informazioni del tuo profilo.

La possibilità di inserire link e hashtag all’interno delle stories risulta essere un ulteriore vantaggio per la vostra strategia social media.

Anche in questo caso, come anche per Snapchat, è possibile la funzione Ads a pagamento che crea degli annunci che si inseriscono tra le stories.

Facebook stories: una parte di un gigante che non ha ancora spiccato il volo.

Stories Facebook2 miliardi di utenti. Come non poter partire da questo punto? L’azienda con il più elevato numero di utenti al mondo.

Nonostante lo scandalo che recentemente sta avendo, l’azienda di Cupertino rimane un punto di riferimento sul piano digitale mondiale.

Nonostante ciò la sezione stories di Facebook non ha ancora avuto il boom che si aspettava.

Il problema è da ricercarsi soprattutto nell’età media degli utenti. Infatti il target di utilizzatori di Facebook è orientato più ad un pubblico adulto (35+).

Gli utenti la utilizzano soprattutto per vedere video o per chattare con i propri amici.

La visualizzazione di stories non rientra ancora come aspetto integrante dell’esperienza di Facebook.

L’azienda di Zuckerberg però continua a puntare forte su questa tipologia di comunicazione considerandola il futuro dei social media.
Per questo motivo attualmente non è consigliabile una tipologia di strategia attraverso questa piattaforma.

È interessante invece considerare l’idea di sfruttare questo mezzo come una buona possibilità di testare il proprio brand all’interno dei social network e per portare traffico alla propria web.

Conclusioni

In generale non esiste la strategia perfetto per la vostra azienda. Per ottenere la migliore strategia possibile è indispensabile effettuare un’iniziale analisi di mercato che vi permetta di identificare il vostro target di riferimento.

Così a seconda del pubblico a cui vi rivolgete scegliere il social stories che meglio si adatta alla vostra analisi.

Per qualunque informazione potete contattarmi qui.

Condividi